TAIGA E TSAATAN "uomini renna"

Con uno speciale permesso e su piste infernali, viaggerete in fuoristrada fino a Tsagaan Nuur, l'ultimo villaggio all'estremo nord del Khovsgol Aimag, quasi al confine della Siberia, per incontrare gli ultimi rappresentanti di un popolo in via di estinzione: gli Tsaatan o Duka, i pastori di renne; anticamente noti come tribù della foresta.

Oltre il villaggio di Tsagaan Nuur non vi sono piste praticabili dai fuoristrada, per cui dovrete continuare a cavallo, accompagnati da guide locali che conoscono l'ubicazione e gli spostamenti delle 23 famiglie della Baruun Taigà e delle ultime 5 famiglie della Zuun Taigà.

E' un viaggio duro e faticoso, adatto solo a chi sa andare a cavallo ed è in grado di sopportare e di adattarsi ai disagi, alle difficoltà e al freddo della Taigà.

 

Tour relativamente costoso, data la necessità di persone e cavalli necessari al vettovagliamento ed alla logistica, nonchè per i voli interni per/da Murun.  

 

PARTENZE  A DATA LIBERA: da giugno a metà settembre

 

Viaggiatori: limite massimo 4 persone

 

Prezzo tutto incluso: preventivo a richiesta

Anticipo del 30% come prenotazione e conferma - Saldo 60 giorni prima della partenza

 

giorni necessari al Viaggio nella taiga: minimo 20 giorni (2400 km circa)

Programma ridotto: minimo 12-15 giorni

 

Referente locale italiano

 

interprete-cuoca in lingua inglese

 

Spostamenti:

voli interni A/R Ulaanbaatar-Murun

furgone fuoristrada o jeep UAZ per A/R Murun-Tsagaan Nuur

trekking a cavallo nella taigà (minimo 10-12 giorni per A/R da/a Tsagaan Nuur)

 

Itinerario: Ulaanbaatar – Murun - Ulaan Uul - Tsagaan Nuur - Baruun Taigà - Tsagaan Nuur - Ulaan Uul - Khovsgol Nuur - Murun - Ulaanbaatar. 

 

Tipologia del viaggio: esplorazione dellle zone più impenetrabili e suggestive della Taigà mongola, attraverso paesaggi meravigliosi, fino alla Baruun Taigà, in cui si avrà modo di conoscere e di condividere almeno in parte il tradizionale modo di vivere degli Tsaatan: gli ultimi leggendari pastori di renne della Mongolia; tuttora praticanti le più ancestrali forme animistiche dello sciamanesimo altaico-siberiano.

 

n.b.: trattandosi di visitare un'etnia in via di estinzione è d'obbligo che i ns viaggiatori siano disponibili a portare dall'Italia o ad acquistare ad Ulaanbaatar medicinali di prima necessità o in alternativa aiuti alimentari e didattici.

Tali disponibilità motivano altresì il rilascio del permesso speciale per visitare gli Tsaatan e, non facendo parte del prezzo da noi richiesto per l'organizzazione del viaggio, sono gestite autonomamente dai singoli viaggiatori.

Programma del viaggio

1° giorno: Ulaanbaatar - Arrivo all’aereoporto / stazione dei treni, dove si è accolti dalla nostra guida. Trasferimento e sistemazione in hotel / guest house. Visita al monastero lamaista di Gandan, "luogo dello spirito". Visita al Museo di Storia Naturale in cui sono esposti gli scheletri fossili dei giganteschi dinosauri del Gobi. Alla sera cena di benvenuto in un tipico ristorante cittadino.

2° giorno: Ulaanbaatar-Murun-Ulaan uul (700 km. in volo + 165 km.) 

- ore 13.30 circa partenza per Murun, con volo Eznis o Aero Mongolia; 

- ore 15 circa arrivo all’aereoporto di Murun, dove vi attende il ns. autista col  furgone fuoristrada;                       

- sosta all’ufficio di Polizia, per avere il permesso speciale per recarsi a Tsagaan Nuur e visitare alcune delle 23 famiglie Tsataan della Baruun Taiga;

  - sosta al Supermarket per l’acquisto di cibarie e bevande;

 - partenza verso nord-ovest per Ulaan Uuul (Murun-Ulaan Uul 165 km circa) e Tsagaan Nuur (Murun-Tsagaan Nuur 260 km circa);

- dopo circa 3 ore, sosta in una Guanz (trattoria) per la cena;

 - proseguimento fino a Ulaan Uul (a 6 ore circa da Murun) e pernottamento nella locale Guest House (alloggio di fortuna).

3° giorno: Ulaan uul-Tsagaan nuur (90 km., circa 5 ore) 

- partenza verso Tsagaan Nuur;

- sosta per il pranzo al Taigà Ger camp sul Ogiin Gol;

- proseguimento e arrivo a Tsagaan Nuur;

- sosta all’ufficio speciale per la registrazione del permesso;

- cena e pernottamento nella locale Guest House (sigg. Erdenee e Tumenjargal).

- la signora Tumenjargal (short name Tumèe), farà da interprete, cuoca e guida presso alcune famiglie Tsataan della Baruun Taigà;

4° giorno: Tsagaan nuur-Taigà - dopo colazione, partenza col furgone fuoristrada fino al luogo dove si è attesi dal proprietario dei cavalli (pure lui conosce l’ubicazione delle famiglie Tsataan). Proseguimento verso la Baruun Taigà con i cavalli (uno-due per tende e vettovaglie) e. dopo circa 10 ore, incontro e sosta presso la prima famiglia Tsataan.

5°-14° giorno: Taigà - Trekking a cavallo nella Baruun Taiga (10 giorni), con incontri e visite alle famiglie Tsataan e, se disponibile, ad uno sciamano.

- ritorno a Tsagaan Nuur entro il pomeriggio/sera del 14 giorno, dove vi attende l’autista del fuoristrada. Pernottamento nella Guest-House da cui si era partiti 10 giorni prima.

15° giorno: Tsagaan nuur-Ulaan uul - partenza verso Murun, pranzo al Taiga Ger camp, sul Ogiin Gol;

- proseguimento fino a Ulaan Uuul (volendo si può proseguire oltre, per pernottare presso una famiglia nomade o una Guanz lungo il percorso (l’autista provvederà a fermarsi verso sera).

16° giorno: Ulaan uul-Khatgal-Khovsgol nuur - al mattino presto partenza e proseguimento fino a Murun e Khatgal sul lago Khovsgol, pernottamento in Ger camp;

17° giorno: Khovsgol-nuur-Murun-Ulaanbaatar - partenza verso Murun e volo di rientro a Ulaanbaatar (partenza ore 14); arrivo, cena e pernottamento in hotel. Serata libera.

18° giorno: Ulaanbaatar - Visita al suggestivo Museo Storico o Museo delle steppe, in cui sono esposte interessanti testimonianze archeologiche ed etnologiche sui nomadi altaici. Visita al monastero museo del Choijin Lama. Tempo libero per gli acquisti. Alla sera cena di commiato in un tipico ristorante cittadino.  

19° giorno: Ulaanbaatar-Mosca-Italia  

- accompagnamento all’aereoporto e volo per l’Italia.

 

N.B.: Il suindicato programma puà essere modificato in base alle proprie esigenze.

DA SAPERE

Percorrenza: Km. 700 + 700 A/R in aereo

                        Km. 822 circa in fuoristrada

                        n.° 10 giorni di trekking a cavallo nella Baruun 

                       Taigà, tra andata e ritorno da/a Tsagaan Nuur;

Presenza di insetti fastidiosi: consigliabile Autan estreme, abiti scuri e retina copricapo;

Bevande disponibili: the al latte (sutèi), the, orange juice, acqua in bottiglia;

Cibi mongoli nella steppa e, per quanto possibile, nella taigà:

riso (buddà), uova, yogurt (tarag), crema di latte (urùm, veramente squisito); tsuivan (ottimi tagliolini di pasta fatta in casa, con poca carne e patate); zuppe varie (khar shul, bainstè shul, khurildè shul) con carne, carote e patate; khushuur (piadine fritte ripiene di carne tritata), a Tsagaan Nuur i khushuur sono ripieni di carne di pesce bianco pescato nel lago;

buuz (ravioloni al vapore ripieni di carne tritata);

 

Attenzione  A Ulaanbaatar ristoranti e hotel sono più che affidabili. Nelle Guest house locali si dorme in stanze con più letti, insieme all’autista ed eventuali altri. Tali strutture dispongono si e no di un po’ d’acqua per lavarsi la faccia e di latrina all’aperto (Ulaan Uul, Tsagaan Nuur);

Le latrine di villaggio sono disgustose, ma essendo forzatamente ospiti per una notte in Guest House bisogna adattarsi e ripartire al più presto. La “free toilette” nella steppa e nella taiga è più “nature” e certamente più igienica.

Nei campi turistici si può dormire da soli (se possibile) ed i servizi igienici sono normali;

Nelle Guanz (tipiche ger-trattoria) si mangia e in caso di emergenza si può dormire; In linea di massima l’igiene di cibi e bevande non difetta e non vi sono pericoli di malattie virali o microbiche.

 

Nella Taigà    La Baruun Taigà (cioè la Taigà di destra, ad ovest del lago) ospita 23 famiglie della gente della foresta (come vengono definiti altrimenti gli Tsataan o Dukha), praticanti la pastorizia con le renne;

La Zuun Taigà (la Taigà di sinistra, ad est) ospita circa 5 famiglie Tsataan molto povere e che non praticano la pastorizia con le renne; 

Non si possono visitare entrambe le zone in pochi giorni, essendo molto distanti tra loro;

Necessario avere a disposizione abiti adatti, tipo giacconi Gore-Tex (acquistabili a Ulaanbaatar a poco prezzo, circa 50 dollari), impermeabile per cavalcare, sacco a pelo personale per sottozero;

Si viaggia nella Taigà, un’estesa area montagnosa tra i 2200-2800 metri; può nevicare anche in agosto;

Si provvederà ad inviare preventivamente all’autista di Murun o alla Guest House di Tsagaan Nuur le tende, un piccolo gas da campo e una decina di bombolette per cucinare.

La signora Tumèe si occuperà del rifornimento cibi, acqua e di cucinare. 

Il locale veterinario Tsataan è Ganbat, che ben conosce e cura le malattie animali e umane degli Tsataan.

 

Attenzione

ogni viaggiatore deve premunirsi di:

passaporto con visto per la Mongolia  

(vedi al bottone "per partire")

biglietti aerei A/R 

(da prenotare con largo anticipo)

assicurazione medico-sanitaria, infortuni, 

perdita bagagli e rientro anticipato 

 

Si ringrazia A.Monti di Como per aver gentilmente concesso le foto qui di seguito presentate

Accampamento Tsaatan nella taigà

Nevicata d'agosto nella taigà

Bambina Tsaatan

Accampamento estivo

In viaggio nella baruun taigà

renne al campo